Le 10 canzoni dell'estate 2013: da Get Lucky dei Daft Punk a Blurred Lines di Robin Thicke - VIDEO

Scritto da: -

di Antonella Dilorenzo

Hanno dei motivetti un po’ sciocchini, molto spesso parlano di sbandate d’amore o di avventure sentimentali che durano un soffio.
Sono le canzoni dell’estate , quelle che arrivano, ci travolgono, ci tartassano 24 ore su 24 per un paio di mesi, tornano a rivivere nelle compilation Summer Hits come un sogno nostalgico, e poi ci abbandonando per farsi risentire nelle serate revival dopo almeno 10 anni.

Anche quest’anno l’estate ha i suoi martellanti motivetti, ma la qualità è di gran lunga migliorata rispetto al 2012: sonorità funky ed elettroniche che ci portano ad esplorare nuovi mondi musicali, rap a non finire, e testi più elevati di un semplice “pio, pio”.
Non potevano, però, mancare i ritmi brasiliani e salseri che si fanno strada in sordina, altrimenti che estate sarebbe senza il classico movimento d’anca?

Lo scorso anno abbiamo pigolato, fino ad odiarlo, con il Pulcino Pio; abbiamo snodato il bacino a suon di bachata con Balada Boa, ed abbiamo sperato che la nostra fosse una “Endless Summer” con Oceana fino a quando la Spagna non ci ha soffiato il titolo europeo di calcio.

Quest’anno invece?
Pigoleremo ancora? Metteremo in bella mostra le nostre suadenti (chi più, chi meno) forme?

Ecco una rassegna delle canzoni estive che ci accompagneranno in spiaggia, in auto, sotto il sole, in discoteca e ovunque ci capiterà di essere.

Get Lucky dei Daft Punk.
Il duo elettronico francese è tornato a tre anni di distanza dall’ultimo lavoro discografico con una marcia in più, un brano dai ritmi sofisticati che si uniscono alla voce di Pharrel Williams.

Blurred Lines di Robin Thicke ft. T.I. e Pharrell.
E proprio Pharrel Williams non si stanca, presta la sua voce anche a Thicke per quest’estate e ne produce l’album. Le sonorità sono differenti in questo pezzo: un po’ di sano funk che ci farà smuovere anche solo la gambetta.
Il pezzo è primo in classifica in tanti paesi come l’Australia, l’Austria, Belgio,Canada, Francia, Italia, Irlanda, Paesi Bassi, Stati Uniti, Svizzera.

Clima festaiolo per Levante la cantante siciliana emergente che, come diceva “qualcuno” sembra essere “fuori dal tunnel del divertimento”. Con il suo “Alfonso” ha imbroccato anche lei il tormentone con la frasetta che almeno una volta nella vita abbiamo tutti pronunciato: “Che vita di merda”!.

Vieni con me di Chiara Galiazzo, vincitrice di X Factor 6. Il suo pezzo è la colonna sonora degli ultimi spot pubblicitari della Tim, nota compagnia telefonica. La voce della “piratessa” Chiara siamo certi di ascoltarla fino all’ultimo minuto dell’estate.

Che confusione di Moreno Donadoni, vincitore di Amici 2013. E’ il suo rap morbido a rapire in questa estate. E’ una della canzoni più ascoltate e trasmesse dalle radio. Il pezzo è contenuto nel suo primo album d’ inediti “Stecca”.

Play Hard di David Guetta ft. Ne-Yo, Akon.
Ogni canzone del dj francese è ormai un successo planetario. Il segreto di questo pezzo, oltre alla sua bravura nel far volare il synth come solo lui sa fare, è l’utilizzo del sample di Better off alone di Alicia Deejay che ci ha fatto ballare nell’ormai lontano 1999.

I love it di Icona pop.
Il duo electro pop svedese formato dalle belle e brave Aino Jawo e Caroline Hjelt sarà in Italia per l’unica tappa nel Bel Paese il prossimo 22 ottobre all’Alcatraz di Milano.

Zalele di Claudia Asu è un misto tra Dragostea din tei della connazionale rumena Haiducii e Balada Boa di Gusttavo Lima. Sta scalando pian piano le classifiche e questa settimana è tra le 10 canzoni più ascoltate in Italia.

Gusttavo Lima non si è ritirato dalle scene musicali estive, anzi quest’anno tenta il bis con la sua Gatinha Assanhada forte della vittoria dei brasiliani alla Confederations Cup, punta ad essere il re anche di quest’estate 2013.

La la la di Naughty Boy ft. Sam Smith.
Il produttore di Emilie Sandè è riuscito, con il suo pezzo, a scavalcare la temutissima Get Lucky dei Daft Punk nelle classifiche. I “la la la” del piccolo ragazzino usato in loop nel ritornello della canzone ci fa ricordare le voci bianche utilizzate nel tormentone dell’estate Gam Gam remixata nel 1994 da Mauro Pilato e Max Monti (traccia tratta dal film “Jon che visse nella balena” di Roberto Faenza).

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 2 voti.